Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles Hello from Austria – A Country Drive and How Determination and Willpower Can Move Mountains

You are searching about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles, today we will share with you article about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles was compiled and edited by our team from many sources on the internet. Hope this article on the topic Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles is useful to you.

Hello from Austria – A Country Drive and How Determination and Willpower Can Move Mountains

Finalmente, dopo la giornata piuttosto piovosa di ieri, ho aperto le tende a una giornata assolutamente meravigliosa oggi. Le lussureggianti colline verdi e le montagne che circondano Weiz erano in competizione con il cielo blu brillante per attirare la mia attenzione e naturalmente dovevo uscire sulla strada ed esplorare. Ho iniziato con una visita alla grande chiesa di pellegrinaggio nella mia città natale di Weiz. Si presume che una chiesa, più precisamente una basilica romana, fosse situata sulla collina sopra Weiz già intorno alla metà dell’XI secolo. A causa delle scarse condizioni di illuminazione all’interno della chiesa, questo edificio fu più volte rimaneggiato, finché a metà del 1700 si decise finalmente di sostituire la chiesa con un nuovo edificio. La costruzione della nuova chiesa in stile barocco iniziò nel 1757 e fu finalmente completata nel 1776.

La Weizbergkirche è un luogo di culto molto imponente ed era una nota chiesa di pellegrinaggio già nel XII secolo. Divenne una meta di pellegrinaggio molto popolare nel XVII secolo, ma da allora il numero di pellegrini è diminuito notevolmente. È la chiesa più grande della capitale del distretto di Weiz e un punto di riferimento che può essere visto praticamente su ogni cartolina della mia città natale. Sono rimasto particolarmente stupito quando sono entrato nella chiesa e ho visto gli affreschi del XVIII secolo restaurati che ancora una volta colpiscono i visitatori con i loro colori e dettagli sorprendenti dal loro recente restauro.

Direttamente di fronte alla chiesa si trova un altopiano rialzato da cui si gode una splendida vista sulla città e sui dintorni. Una scultura chiamata “Balance Beam” ricorda alla gente la caducità della vita. Sulle pendici meridionali di questa collina si trova il cimitero di Weiz che presenta molte tombe risalenti a diverse centinaia di anni fa. Una delle tombe più famose di questo cimitero appartiene ad Aurelia Schwarzenegger, madre della più famosa esportazione austriaca: Arnold Schwarzenegger.

Poi sono salito in macchina e sono salito fino alla collina più alta, la cosiddetta “Landscha”, che domina anch’essa la città ed è stata per decenni una zona residenziale molto popolare per la sua splendida vista. La parte superiore dell’altopiano presenta una foresta e campi agricoli ed è una destinazione popolare per chi fa jogging e ciclisti. Da qui ho guidato nella foresta e ho svoltato verso est in una valle di montagna chiamata Ponigl.

A pochi minuti dalla città, questa zona è comunque molto rurale, remota e agricola. Diverse fattorie, alcune secolari, sono disseminate in tutta la campagna e sono ancora attivamente impegnate nell’agricoltura, sia che si tratti di coltivare mais o di allevare bestiame. La valle termina in un vicolo cieco e solo strade forestali e sentieri escursionistici vi porteranno sulle montagne circostanti. Una zona vicina è conosciuta come “Galgenwald” (Foresta di Gallow), un’area in cui i criminali locali venivano impiccati fino a un paio di secoli fa. Molte leggende circondano questa zona e ancora oggi c’è un’area che presenta tre colonne di pietra che furono utilizzate molto tempo fa per le esecuzioni dal tribunale regionale.

Superato il pittoresco villaggio di Oberdorf, ho proseguito verso la mia prossima destinazione: Schloss Thannhausen (il castello di Thannhausen), una vasta tenuta di campagna menzionata originariamente già nel 1177. La versione attuale del castello fu costruita in stile rinascimentale nel 1500 e presenta uno splendido cortile interno con arcate a tutto sesto. Su base regolare questo cortile viene utilizzato per concerti e offre uno sfondo perfetto per il divertimento musicale.

Dopo un veloce viaggio di ritorno e attraverso la città, mi sono diretto verso il “Weizklamm” (la gola del fiume Weiz), una ripida incisione nelle rocce calcaree circostanti che scendono verticalmente verso il Weizbach. È interessante notare che una strada regionale principale è stata costruita nella roccia ed è così stretta in alcune parti che è impossibile per due veicoli passare l’un l’altro.

Ho filmato l’intero viaggio di 2,5 km attraverso la Weizklamm e molto spesso mi sono dovuto fermare e far passare uno dei tanti camion di trasporto che frequentano questa strada. Gli specchietti negli angoli aiutano i conducenti a vedere se c’è traffico in avvicinamento e la gente del posto è molto abituata a guidare su questa strada stretta tra le rocce. In cima alle scogliere rocciose c’è un sentiero escursionistico chiamato “Jägersteig” (Sentiero del cacciatore) che offre splendide viste sulle montagne circostanti e sulla gola.

Dopo la gola c’è un bivio: sul lato sinistro si raggiunge il paese di campagna di Passail, e sul lato destro si prosegue lungo il fiume fino a un piccolo borgo chiamato Schmied in der Weiz. Svoltai a destra e decisi di prendere una ripida strada di campagna fino al villaggio di montagna di St. Kathrein am Offenegg, una popolare meta turistica con diversi hotel, ristoranti e bed and breakfast.

St. Kathrein offre numerosi sentieri escursionistici, un sentiero forestale didattico, un giardino di erbe aromatiche accessibile al pubblico e lo sci in inverno. Insediati già in epoca celto-nordica, i coloni tedeschi si trasferirono nell’area nell’XI secolo. Una chiesa è menzionata già nel 1295 e l’attuale chiesa è stata più volte modificata e ampliata nel corso dei secoli. Ho fatto un giro e sono entrato in questa piccola chiesa di campagna che è circondata da un cimitero e offre una bellissima vista verso ovest verso il bacino del Passail.

Dopo un delizioso pranzo a casa della mia amica Andrea, tutta la sua famiglia e io abbiamo intrapreso un’altra avventura: una visita guidata al “Katerloch”, una grotta calcarea che presenta il maggior numero di stalattiti di tutta l’Austria. Dopo un bellissimo viaggio di 15 minuti attraverso dolci colline serene che circondano la frazione di Dürntal, siamo arrivati ​​all’ingresso della grotta.

Un gruppo di circa 20 o 25 persone stava già aspettando e il proprietario della grotta, un giovane di nome Fritz Geissler, era pronto ad accompagnarci nella nostra visita guidata. A 30 euro, la visita guidata non è esattamente un’impresa economica, ma Fritz ci ha spiegato che la manutenzione della grotta è costosa e il prezzo funge da filtro importante che tiene lontani i visitatori indesiderati che potrebbero non avere un reale interesse per questo naturale meraviglia. Le sue preoccupazioni sono giustificate dal momento che negli ultimi decenni i visitatori hanno arrecato danni considerevoli alla grotta e rotto pietre gocciolanti per portarle a casa come souvenir.

Abbiamo iniziato a riunirci all’ingresso della grotta e Fritz ha spiegato che il nome della grotta “Katerloch” è composto dal termine “Eulenkater” (un gufo maschio) e “Loch” (buco), a indicare che i gufi abitano questa caverna e volano regolarmente dentro e fuori dalla grotta, in particolare dall’autunno alla primavera. Proprio all’ingresso abbiamo visto una colonna in pietra calcarea che misurava 22 metri di altezza con una circonferenza di 46 metri. Fritz avrebbe aperto la strada e la folla avrebbe seguito in fila indiana gli stretti sentieri e le ripide scale di metallo che collegano le diverse sezioni della grotta.

Fritz ha spiegato che gli ex proprietari ed esploratori della grotta erano una coppia sposata di nome Hermann e Regine Hofer. La coppia era arrivata da fuori città alla grotta nel 1951 dopo una lunga luna di miele e si era stabilita per modernizzare un’altra grotta calcarea nelle vicinanze, la “Grasslhöhle”. Con i proventi dell’ingresso dell’altra grotta, Hermann e Regine Hofer sono stati in grado di pagare l’esplorazione del loro amato Katerloch che è diventato il loro progetto per tutta la vita. Tra il 1952 e il 1955 la coppia scoprì diverse porzioni della grotta, iniziò a scavare cunicoli e punti di collegamento e iniziò l’elettrificazione della grotta.

Fritz ci ha parlato del lavoro noioso, massacrante e ingombrante che è stato necessario per rendere questa grotta accessibile al pubblico. Ciascuno dei 400 gradini di cemento che scendevano per 135 metri nella montagna doveva essere costruito a mano e il cemento doveva essere trasportato dal secchio attraverso stretti passaggi. Nuove aperture in altre caverne sono state rilevate per mezzo della luce di candele il cui tremolio indicava che c’era un movimento d’aria e una potenziale connessione con un’altra parte della grotta, non ancora scoperta.

La grotta è composta da più porzioni: proprio accanto all’ingresso si trova la cosiddetta “Cupola del Martel”, un pozzo verticale profondo 45 m che la coppia utilizzava inizialmente per accedere alla grotta. Un altro grande spazio cavernoso è la “Fantasiehalle” (Sala della fantasia), uno spazio lungo 120 metri, largo 85 metri e alto 15 metri, che presenta una grande varietà di stalattiti dalle forme interessanti. Fritz Geissler ha indicato i coralli calcarei; delicate tende calcaree bianche e colorate, e stalagmiti e stalattiti che erano in varie fasi di crescita insieme fino a formare colonne completamente collegate.

Ha spiegato che l’età delle pietre varia ampiamente, alcune delle più giovani potrebbero avere decine di migliaia di anni, mentre le colonne massicce più vecchie risalgono a molti milioni di anni. Fritz Geissler ha ricordato che Hermann Hofer ha spesso affermato che “1000 anni umani non sono che un solo secondo nella vita di questa grotta”, un commento che certamente porrà le nostre preoccupazioni e preoccupazioni umane quotidiane in una prospettiva più ampia. La nostra guida ha anche indicato le ossa di un orso delle caverne, una specie di mammifero estinto circa il 30% più grande dell’orso bruno che si estinse dopo l’ultima era glaciale circa 20.000 anni fa. Grandi colonie di pipistrelli abitano ancora questa grotta.

Nel 1955 Hermann e Regine Hofer scoprirono finalmente lo “Zauberreich” (Regno incantato), una caverna che presenta un’intera selezione di magiche strutture calcaree ispirate ai reali, tra cui un re, una regina, alcuni cavalieri e persino un cagnolino reale. Poco distante si trova un enorme cono calcareo a forma di gelato la cui storia è anch’essa affascinante: Fritz Geissler spiegò che un facoltoso uomo americano una volta voleva acquistare il possente gocciolatoio, propose di pagare un’enorme somma di denaro per esso e di scavare un tunnel verticale dritto attraverso la montagna per districare il gocciolamento. Ma i proprietari della grotta, Hermann e Regine Hofer, entrambi persone profondamente religiose e modeste, non a caso rifiutarono a priori la generosa offerta. L’integrità della caverna era più importante per loro del guadagno materiale.

Abbiamo continuato la nostra passeggiata verso il basso e finalmente abbiamo raggiunto la parte più profonda della parte accessibile al pubblico della grotta: il “Seenparadies” (Lago Paradiso), un lago sotterraneo e uno spettacolo davvero magico. Una superficie d’acqua iridescente verde turchese è punteggiata da stalagmiti e stalattiti bianco alabastro, circondate da splendide pareti verticali. Tutto il nostro gruppo si è fermato ad ammirare questo paradiso lacustre sotterraneo mozzafiato. Avevamo raggiunto la parte più profonda del giro, 135 m sotto l’ingresso della grotta e dopo aver assorbito questo ambiente incantato siamo risaliti in superficie nello stesso modo in cui siamo entrati.

La nostra avventura sotterranea è durata circa due ore e durante la salita Fritz Geissler ci ha raccontato di più sull’eccentrica ma determinata coppia che ha esplorato questa grotta e l’ha resa accessibile al pubblico. La frase chiave che usò fu che “la determinazione e la forza di volontà possono letteralmente spostare le montagne”, e la tenacia di Hermann e Regine Hofer portò alla scoperta di nuove sezioni della grotta e fu solo il loro massacrante lavoro di scavo e la costruzione delle scale e dei percorsi che ha permesso alle persone normali di visitare e godersi la grotta.

Gli Hofer hanno fornito visite pubbliche alla grotta dagli anni ’60 agli anni ’80, ma poi hanno chiuso la grotta poiché i visitatori stavano causando così tanti danni. Fritz Geissler era stato uno dei visitatori della grotta e ha offerto il suo aiuto a Hermann Hofer nella manutenzione della grotta. Il suo mentore accettò il suo aiuto e da quel momento Fritz Geissler divenne l’apprendista di Hermann Hofer. Nei suoi ultimi anni (Hermann Hofer è deceduto nel 2003 all’età di 95 anni), è stato accudito dalla nostra guida Fritz Geissler e ha deciso di trasmettere la passione della sua vita, il Katerloch, all’uomo molto più giovane che ha avuto l’onore di continuare la eredità.

Dopo ampi lavori di ristrutturazione nel 2004, il Katerloch è stato finalmente riaperto al pubblico e le conoscenze approfondite di Fritz Geissler e le sue capacità oratorie altamente sviluppate hanno reso le sue visite alle grotte un’attrazione speciale in tutta la regione. In seguito ho avuto la possibilità di intervistare questo straordinario giovane e mi ha anche detto che ora offre un programma di allenamento per la forza mentale che integra l’esperienza della grotta nelle sessioni di allenamento. Tutto il nostro gruppo è stato piuttosto preso dalla nostra avventura nella grotta e dalla presentazione entusiasta e istruttiva della nostra guida, e molte persone si sono soffermate per un po’ a chiacchierare e connettersi.

La visita al Katerloch è stata la perfetta introduzione alla mia escursione in programma domani: un’escursione attraverso l’adiacente Raabklamm, una profonda gola del fiume che è incorniciata dalle stesse montagne che ospitano queste grotte. Quindi, dopo una gustosa grigliata a casa dei miei amici Andrea e Herbert con deliziose braciole di maiale e un gattino che insegue un coniglio domestico, domani mi sono riposato per una grande escursione.

Video about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles

You can see more content about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles on our youtube channel: Click Here

Question about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles

If you have any questions about Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles, please let us know, all your questions or suggestions will help us improve in the following articles!

The article Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles was compiled by me and my team from many sources. If you find the article Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles helpful to you, please support the team Like or Share!

Rate Articles Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles

Rate: 4-5 stars
Ratings: 1121
Views: 5236929 7

Search keywords Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles

Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles
way Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles
tutorial Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles
Http Travelandleisure Travel Tips Offbeat Italy Giving Away Free Castles free
#Austria #Country #Drive #Determination #Willpower #Move #Mountains

Source: https://ezinearticles.com/?Hello-from-Austria—A-Country-Drive-and-How-Determination-and-Willpower-Can-Move-Mountains&id=818052

Related Posts

default-image-feature

Http The-Happy-Manager.Com Tips Steps-In-Decision-Making Making Bread on Antigua

You are searching about Http The-Happy-Manager.Com Tips Steps-In-Decision-Making, today we will share with you article about Http The-Happy-Manager.Com Tips Steps-In-Decision-Making was compiled and edited by our team…

default-image-feature

Http The-Happy-Manager.Com Tips Principles-Of-Performance-Management The Place of Entrepreneurship Competence in Business Success and National Development

You are searching about Http The-Happy-Manager.Com Tips Principles-Of-Performance-Management, today we will share with you article about Http The-Happy-Manager.Com Tips Principles-Of-Performance-Management was compiled and edited by our team…

default-image-feature

Http Symptoms.Tips What-Is-Hyperglycemia-Symptoms-Causes-And-Diagnostics Fighting High Blood Glucose: A Green Tea Affair

You are searching about Http Symptoms.Tips What-Is-Hyperglycemia-Symptoms-Causes-And-Diagnostics, today we will share with you article about Http Symptoms.Tips What-Is-Hyperglycemia-Symptoms-Causes-And-Diagnostics was compiled and edited by our team from many…

default-image-feature

Http Symptoms.Tips Angina-Symptoms-10-Common-Symptoms-Of-Angina Lung Cancer Symptoms: How Do You Know If You Have Lung Cancer?

You are searching about Http Symptoms.Tips Angina-Symptoms-10-Common-Symptoms-Of-Angina, today we will share with you article about Http Symptoms.Tips Angina-Symptoms-10-Common-Symptoms-Of-Angina was compiled and edited by our team from many…

default-image-feature

Http Non Toxic Living Tips Blog Safest Pots Pans Cook Clay Cookware – Where to Buy in the USA

You are searching about Http Non Toxic Living Tips Blog Safest Pots Pans Cook, today we will share with you article about Http Non Toxic Living Tips…

default-image-feature

Http Digital-Photography-School.Com 8-Tips-Photographing-Perfect-Headshot Digital Camera Memory Card Reviews

You are searching about Http Digital-Photography-School.Com 8-Tips-Photographing-Perfect-Headshot, today we will share with you article about Http Digital-Photography-School.Com 8-Tips-Photographing-Perfect-Headshot was compiled and edited by our team from many…